FAQ Contatti 02 72 53 7264 Chi siamo?
€ (EUR)
Indietro

caricamento

Chiudi

Miniatura Rood Blauwe Stoel - / Rietveld (1918) - Vitra

Rood Blauwe Stoel

Brand : Vitra

Designer : Gerrit Rietveld

249 € 249,00
Aggiungi alla lista dei desideri

Disponibilità : 11 - 12 settimane ( + d'info)

Caratteristiche prodotto

  • Prodotto : Miniatura
  • Colore : Blu - Giallo - Nero - Rosso
  • Materiale : (Legno)
  • Dimensioni : L 11 x Prof. 14 cm x H 14,5 cm
  • Peso : 0.5 kg
  • Caratteristiche : Collezione di miniature del Vitra Design Museum: grandi classici della storia del mobile moderno in scala 1:6 - Copia di originali storici fin nei minimi dettagli - Modello: Rood Blauwe Stoel, data di creazione 1918, designer: Gerrit Rietveld (1888 - 1964 ) - Presentato in una preziosa confezione regalo in legno con logo stampato e brochure inclusa
  • Paese di Produzione : Europa

Hai bisogno di aiuto o di consigli?

Contatta l'Assistenza Clienti
02 72537264
Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00

MADE IN DESIGN

Spedizione in 24h per i prodotti in magazzino
Soddisfatti o rimborsati

Descrizione

Situato a Weil am Rhein, in Germania (vicino al confine svizzero), il Vitra Design Museum è un museo privato che espone l'esclusiva collezione di design dell'editore svizzero di mobili Vitra. La collezione del Vitra Design Museum è tra le più importanti collezioni di design di mobili al mondo. Riunisce circa 7000 mobili, più di mille luci, numerosi archivi e le proprietà di famosi designer come Charles & Ray Eames, Verner Panton e Alexander Girard. Iniziata più di 20 anni fa, la collezione di miniature del Vitra Design Museum illustra le pietre miliari della storia del design. Questa collezione racchiude l'intera storia del mobile industriale dall'800 ai giorni nostri, formando così un viaggio nel tempo che porta alla creazione di sedie moderne, dallo storicismo e Art Nouveau al Bauhaus e alla Nuova Oggettività, dal Radical Design e Postmodernismo al oggi. Una magnifica sfera di opere iconiche attende i tuoi occhi. Queste sedie che hanno segnato il loro tempo portano con sé tutti i ricordi dei loro tempi: materiali, forme, colori... Testimoniano i sogni a volte dimenticati del loro tempo, le aspirazioni (a volte utopiche?) dei loro designer, ma soprattutto la loro visione del mondo. Le sedie sono riprodotte in scala un sesto e riproducono fedelmente lo storico modello originale fin nei minimi dettagli di design, materiale e tonalità di colore. Questa precisione dei dettagli si applica ugualmente alle nervature del legno, alla riproduzione delle viti o ai metodi meticolosi della lavorazione artigianale. Queste miniature non sono solo preziosi oggetti da collezione, ma anche un supporto didattico per università, scuole di design e architetti. Rolf Fehlbaum, Presidente di Vitra: “”Possiamo così dedurre e comprendere un'epoca, il suo ordine sociale, i suoi materiali, le sue tecniche e il suo gusto osservando le sue sedie. Voglio sottolineare che nessun altro oggetto di uso quotidiano offre una tale diversità: "La sedia rossa e blu, o sedia Rietveld, è una sedia progettata da Gerrit Rietveld nel 1917-1923 per il suo nuovo negozio di mobili. Questa seduta costituisce una delle prime esplorazioni del movimento artistico De Stijl e dell'estetica neoplastica in tre dimensioni, sconvolgendo la storia del mobile, come quella dell'architettura. Avido di modernità, astrazione e geometria, Gerrit Rietveld realizza una poltrona che va contro tutte le convenzioni dei mobili del suo tempo: in doghe di legno, non mostra curve o colori e la sua struttura è totalmente apparente. La poltrona è infatti progettata con tredici doghe di faggio. Rietveld sceglie di assemblarle con semplici tasselli di legno per mimetizzare le giunzioni. Le assi utilizzate per lo schienale, i braccioli e il sedile inclinato non si toccano. Le diverse parti si aggrovigliano e le estremità della sedia si allungano più del necessario dal punto di vista morfologico. Il designer dà chiaramente la priorità all'estetica rispetto al comfort e questa scelta pionieristica ha fatto colpo... La "sedia a doghe" di Rietveld è stata pubblicata sulla rivista "De Stijl" nel 1919 e ha permesso al suo autore di aderire al movimento. Incontra poi il pittore Piet Mondrian (1872-1944), il cui stile fatto di colori primari si riflette subito nella sua opera. Nel 1923, Rietveld dipinse la "sedia a doghe", che divenne così la sedia Rosso Blu. Sceglie una differenziazione cromatica e separa gli elementi costruttivi in ​​base alla loro funzione: la struttura è nera, lo schienale rosso, la seduta blu e le estremità gialle. Vede questa sedia come una visione tridimensionale del lavoro di Mondrian. Ed è questa versione che è passata ai posteri. La sedia rossa e blu, originariamente progettata in legno naturale nel 1918 e dipinta nel 1923, ha subito molteplici trasformazioni. Ha sconvolto il vocabolario dell'arredamento così come quello dell'architettura. Rietveld stava pensando a una produzione industriale della sedia che non ha mai visto la luce. Rimase un susseguirsi di pezzi unici. La sedia Rouge Bleue è ora commercializzata da Cassina.

In dettaglio :
  • Variazoni : Rood Blauwe Stoel

  • Brand : Vitra

  • Designer : Gerrit Rietveld

  • Prodotto : Miniatura

  • Colore : Blu - Giallo - Nero - Rosso

  • Materiale : Legno tinto

  • Dimensioni : L 11 x Prof. 14 cm x H 14,5 cm
  • Peso : 0.5 kg
  • Caratteristiche : Collezione di miniature del Vitra Design Museum: grandi classici della storia del mobile moderno in scala 1:6 - Copia di originali storici fin nei minimi dettagli - Modello: Rood Blauwe Stoel, data di creazione 1918, designer: Gerrit Rietveld (1888 - 1964 ) - Presentato in una preziosa confezione regalo in legno con logo stampato e brochure inclusa
  • Paese di Produzione : Europa

Valutazione clienti